La scelta della Moto

Viaggiare in moto permette di vivere esperienze uniche che solo questo mezzo ti può regalare, si affrontano difficoltà ed imprevisti e ci si emoziona per cose che mai avremmo pensato ci potessero far emozionare.

Chi viaggia in moto sa di cosa parlo, sono emozioni comuni che come un fil rouge legano tutti noi, ma ci sono delle peculiarità a loro volta ci rendono tutti diversi.

La mia riflessione di oggi si rivolge a tutti quei motociclisti che si incontrano lungo il proprio percorso: decine di modelli e cilindrate diverse, personalizzazioni, moto vintage, Cafè Racer e moto dalle linee futuristiche.

Questa mia riflessione nasce anche dall’esperienza vissuta da un amico di FB che ha raggiunto Nordkapp con il suo Scooter Scarabeo 😳.

Ma allora chi è il vero motociclista?  Chi ha la “moto da Bar”? E’ meglio questa o quella moto?

Sapete come la penso?

Per me il vero motociclista è colui che viaggia, che sogna, che si emoziona, che lavora mesi per pianificare il miglior percorso per le ferie anche se sembrano ancora lontanissime o che si impegna costantemente pianificare il giro domenicale con gli amici.

Il vero motociclista sogna di poter viaggiare su strade che non vedrà mai e pensa al giorno che l’età o la salute non gli permetterà di realizzare i suoi viaggi in moto.
Il vero motociclista viaggia con qualunque modello di moto.
Il vero motociclista non pensa che un modello sia da fighetto oppure una moto da bar.
Il vero motociclista pensa alla propria soddisfazione nel guidare ciò che gli piace ma non si permette di offendere le scelte di altri.
Il vero motociclista viaggia e basta e un vero viaggiatore, a volte, è un motociclista.
La differenza non sta in cosa si guida ma in chi è come la guida.

Perchè tutti abbiamo bisogno di vedere “l’orizzonte ogni giorno un pò più in là.”

Viaggiamo e basta.

Belinchetreffen.com