Partire si, ma per dove?

Avere la possibilità di scrivere su questa pagina mi ha fatto comprendere quanto sia utile a me stesso poter condividere pensieri, dubbi, sogni e crude realtà.
Non ho la pretesa di convincere qualcuno ma solamente la voglia di condividere ciò che provo nei momenti in cui la mente è sgombra da pensieri e preoccupazioni.
Famiglia, lavoro, salute sono argomenti al di sopra di ogni ragionamento motociclistico e non voglio assolutamente mischiarli con ciò che rimane comunque una passione, un divertimento, un gioco da grandi.
Il ritorno da un lungo viaggio apre la mente e oltre ai ricordi indelebili affiorano i nuovi progetti da realizzare, le ferie da programmare, le mogli da convincere e gli amici da far sognare ad occhi aperti insieme a te.
Per me questo è il momento dei progetti.
 
Inizio da una ricerca sul web per capire se alcuni viaggi che ritenevo irrealizzabili possono avere uno sbocco che mi permetta di renderli possibili. Leggere le esperienze degli altri piuttosto che calcolarne i costi ti fa subito capire entro quali limiti sei costretto a sognare (che palle).

Perché mai devo porre limiti ai miei sogni?

E’ una domanda che mi pongo spesso, all’inizio mi innervosiva il dover accettare i miei limiti ma adesso ho capito che avere chiaro in mente cosa si può e cosa non posso fare mi può permette di realizzare molto prima e meglio tutto ciò che mi è possibile.
Sinceramente considero una balla gigantesca la retorica  “tutto è possibile, basta volerlo” ,
l’analisi del mio “recinto dei sogni” mi ha fatto capire che ho molte più opportunità di quanto non fossi riuscito a vedere in precedenza e allora voglio sfruttarle tutte.
Faccio parte di quel 6% ( pare che qualcuno lo abbia calcolato) che usa la moto 12 mesi l’anno e questa è la prima grande opportunità. Posso organizzarmi un viaggio anche  nel periodo invernale.
Bene, ma partire per dove ? mmmmm “l’investimento” per quest’anno è stato fatto su Nordkapp e non posso certo pensare di organizzarmi un altro “long and expesive tour”  facendo entrare in ballo la moglie, meglio restare umili 🙂
Inizio a togliere dalla lista tutti i possibili viaggi invernali che sono già stati fatti: Sardegna, Sicilia, Croazia, Costa Dalmata, Spagna, Grecia, Francia del sud (veramente ho anche già fatto quella nord in pieno Dicembre e sono rimasto bloccato nel ghiaccio sul Col de Vars… no comment please :-))

Insomma: partire si, ma per dove?

Ho bisogno di suggerimenti e idee e mi rivolgo  a tutti gli amici che seguono la pagina, siete oltre 200, sono sicuro che qualcuno avrà un’idea che a me non è ancora venuta in mente.
Vediamo che succede.
Aspetto idee e vi ringrazio in anticipo
Buona Strada!
Aiutoooooo
Belinchetreffen.com